STORIA DELL’ASSOCIAZIONE AMICI DELLA NATURA


Gli amici della natura (abbreviazione internazionale: NFI, in tedesco: Naturfreunde International) é un movimento internazionale legato al movimento social democratico con l’ obbiettivo di rendere la natura accessibile a una più ampia comunità, fornendo sevizi per lo svago ed il viaggio.

È un’ organizzazione no-profit che oltre a incoraggiare il turismo sostenibile, con un effetto minimo sull’ambiente, ha anche l’obbiettivo di promuovere l’amicizia internazionale e la comprensione.
Anche conosciuta come Naturfreunde (tedesco) , Les Amis de la Nature (francese), Amici della Natura (italiano), La Naturamikoj (esperanto) e Natuurvrienden (olanda).
L’associazione è nata a Vienna nel 1895 tra le persone associate con l’emergente partito Social Democratico amanti delle attività all’ aperto che cominciarono a costruire rifugi e chalet. Il movimento si espanse ed ora conta 600.000 membri, 3.500 gruppi e oltre 1.000 case soprattutto in Europa. Le case variano in dimensioni e servizi.

Nel periodo del turismo di massa le attività dell’organizzazione avevano l’obbiettivo di portare le persone in bellissimi luoghi naturali, risvegliare il loro amore per la natura e trasmettere conoscenze di carattere naturale e culturale. Parallelamente con la crescita dell’industrializzazione e del turismo commerciale gli Amici della Natura svilupparono un impegno per la protezione della natura e dell’ambiente e portarono avanti pratiche e forme alternative di turismo ecologico.

L’organizzazione fu bandita dai nazisti che chiusero le case nel 1933, ma nel 1945 riprese le attività.

Il lavoro degli Amici della Natura si basa sulla convinzione che lo sviluppo personale è inestricabilmente legato alla protezione della natura e delle sue risorse. L’associazione ha, fin dalla sua origine, preso una posizione per la conservazione dell’ ambiente, per la pace e la comprensione internazionale, per i diritti di tutte le persone, sviluppando significative proposte per il tempo libero. Con alle spalle un secolo di tradizione, gli Amici della Natura sono, anche ai giorni nostri, impegnati per un aumento dello sviluppo sostenibile, in particolare soluzioni ambientali e ideologie che si rispecchino nel cosiddetto turismo dolce!